Fake news, insegnare ai ragazzi il fact-checkingdi Santa Di Pierro

435


Abbiamo chiesto a Stefano Epifani, presidente del Digital Transformation Institute (Istituto di ricerca che studia gli impatti della trasformazione digitale sull’economia e sulla società) di spiegarci le fake news in relazione all’educazione dei nostri figli. “Insegnare il fact checking ai nostri figli è importante per due motivi: perché si impara a distinguere il vero dal falso in un ecosistema (quello della rete) in cui i nostri figli si costruiscono sistemi di opinione. Poi perché imparando il fact checking si impara a dubitare, ad essere consapevoli, si impara a farsi le giuste domande”.

Il vi­deo fa par­te di «Bim­bi in uf­fi­cio con mam­ma e papà», ini­zia­ti­va pro­mos­sa dal Cor­rie­re del­la Sera/​L’E­co­no­mia cui ade­ri­sce an­che BNP Pa­ri­bas che que­st’an­no ha vo­lu­to in­te­gra­re l’of­fer­ta con la rea­liz­za­zio­ne di sei vi­deo in­ter­vi­ste con esper­ti su temi cen­tra­li e di at­tua­li­tà per la vita dei ge­ni­to­ri/​di­pen­den­ti. At­tra­ver­so ini­zia­ti­ve di work-life ba­lan­ce in­fat­ti, si in­ten­de sup­por­ta­re i di­pen­den­ti nel dop­pio ruo­lo di ge­ni­to­ri e pro­fes­sio­ni­sti con bre­vi vi­deo espli­ca­ti­vi su temi qua­li i vi­deo­ga­mes, l’e­du­ca­zio­ne di­gi­ta­le, le fake news e mol­to al­tro. Qui tro­va­te il co­mu­ni­ca­to com­ple­to.

A Fa­mi­glia pun­to Zero è sta­ta af­fidata la curatela dei sei vi­deo rea­liz­za­ti in col­la­bo­ra­zio­ne con Vu­dio.

comments icon 0 comments
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *